A Star is born è una pellicola del 2018 diretta e prodotta per la prima volta da Bradley Cooper. Il film è in realtà un remake del film del 1937 di William A. Wellman e del musical del 1954 con la grande Barbra Streisand e un terzo musical rock del 1976. Non posso parlarvi delle pellicole del passato, ma posso di certo dirvi la mia riguardo il film che oggi è nelle sale con protagonisti Lady Gaga e Bradley Cooper. Il film ha vari livelli narrativi: c’è la storia d’amore che lega i due protagonisti Ally e Jackson entrambi amanti della musica ma con una piccola differenza: Jackson è una rockstar famosa e riempie i grandi palchi, Ally è una cameriera che lavora anche come cantante in un locale di drag queen. È proprio durante una serata in questo locale che i due si incontrano e da li a breve tutto prenderà senso.Jackson crederà a tal punto nel talento musicale di Ally che la farà salire sul palco in una delle sue tante tappe del tour. Da quel momento i due canteranno insieme quella che sará la colonna sonora dell’intero film: Shallow. Questa canzone sancirà il legame tra Jackson e Ally, è veramente una scena bellissima: i loro sguardi si intrecciano e i loro cuori sembrano unirsi a tempo con la musica. Anche lo spettatore si sentirà parte dell’atmosfera magica del film e piano piano il coinvolgimento sarà sempre più forte. È probabilmente questa la forza dell’intera pellicola cinematografica: un’emozione dopo l’altra con scene d’amore, di conflitto, di musica e di canzoni davvero splendide. Chiaramente da sottolineare è l’incredibile voce di Lady Gaga, calda, profonda ed emozionante come poche. Da fonti certe sappiamo infatti che Stefani Germanotta in arte Lady Gaga ha aiutato a cantare durante le riprese anche Bradley Cooper. L’attore infatti convinto di cantare in play back ha invece cantato ogni nota in modo vero e autentico. Uno dei temi fondamentali di A star is born è la maschera che Lady Gaga (nel film Ally) si toglie fin dall’inizio del film. Scena fondamentale in questo contesto è il primo incontro tra Ally e Jackson: qui Ally ha finito la sua esibizione canora e mentre chiacchiera col ragazzo si strucca, si toglie le sopracciglia finte e si mette abiti comodi, ecco che la nostra Lady Gaga diventa semplicemente se stessa e cioè Stefani Germanotta.Con Jackson infatti Ally si sente semplicemente se stessa e non ha paura di mostrarsi per quello che è, le cose cambieranno poi in seguito al successo e alla firma di un contratto discografico che segnerà un profondo cambiamento in Ally sia a partire in primis dal look che sarà più artificioso e meno naturale, dalle canzoni che dovrà cantare, pop con dei testi molto bassi e superficiali fino a far cambiare anche il rapporto d’amore tra Ally e Jackson.In questo film troviamo quindi una forte denuncia alle case discografiche e ai meccanismi di denaro e di intrighi che ci sono dietro .Uno dei fattori che più mi ha colpito è sicuramente l’amore incondizionato che c’è tra i due protagonisti e soprattutto il sentimento di Ally verso Jackson: il suo è un amare senza mai giudicare, senza mai litigare e poi chiedere perdono, un vero amore puro e incondizionato. Bradley Cooper gira il film in modo particolare e singolare: siamo davanti ad un connubio tra musica, amore, azione e conflitti e Cooper riesce a portare sul grande schermo tutto questo con grande stile. Invito tutti oltre che ad andare a vedere il film in sala, anche ad ascoltare i brani che fanno parte del film a cominciare da Shallow, colonna sonora davvero magica ed emozionante. Posso solo dire che la corsa agli Oscar è iniziata ragazzi e credo proprio che A star is born sia in testa.

Scheda del film:

Titolo: A star is born

Regia e produzione: Bradley Cooper , Bill Gerber, Lynette Howell Taylor, Todd Philips , Jon Peters.

Genere: Musical, drammatico, sentimentale.

Cast: Lady Gaga: Ally

Bradley Cooper: Jackson Maine

Sam Elliott: Bobby Maine

Dave Chappelle: Noodles

Andrew Dice Clay: Lorenzo

Anthony Ramos: Ramon

Bonnie Somerville: Sally Cummings

Rafi Gavron: Rez

Michael Harney: Wolfie

Voto: 9

Annunci

1 Comment

Rispondi