1 Come nasce il tuo progetto?

Il mio progetto nasce dopo una bellissima storia d’amore ma purtroppo finita male per colpa forse dell’ abitudine e dopo aver trascorso mesi di sofferenza, un mio carissimo amico (fabrizio) nonché mio chitarrista mi chiede se volessi scrivere e cantare un brano sopra una base composta da lui. Io che comunque sempre innamorato della musica ma mai praticante per il giudizio delle persone ho accettato per gioco ed è uscita “L’ultima volta di te”, dopo pochissimi giorni dal nulla parecchi giornali locali mi hanno contattato perché il brano è piaciuto parecchio e da lì abbiamo fatto “di stelle vivrò” facendo partire un progetto perché le persone si sono attaccate al nostro modo di raccontare le storie che viviamo nel quotidiano e emozioni che ho avuto in passato.

2 Hai lavorato al tuo album da solo? se no, chi ti ha aiutato a esprimere te stesso attraverso il tuo lavoro?
L’album “di stelle vivrò” canzone presente nell’ disco (canzone dedicata a mia nonna) è un progetto costruito in 3 io (Alberto Foggetta in arte Tera) e dei 2 compositori Fabrizio Sartor e Alessandro Bellamacina.
3 Come nasce l’album, per quale motivo hai sentito l’esigenza di cacciare fuori qualcosa che probabilmente era dentro di te?

Di stelle vivrò (il titolo dell’album) nasce perche’ volevo dimostrare a chi ci segue e non , che avevamo tante forse troppe cose da raccontare specialmente sull’ amore e sui sogni che ognuno di noi ha dentro di sé e forse per paura di mettersi in gioco o dei giudizi delle persone voglio far capire che bisogna realizzare e lottare per l’amore e sui sogni

4 Che tipo di musica ascolti?

Ascolto tantissima musica perché senza musica sarei morto, sonoun fan della musica italiana sono fan dei cantautori come Lucio battisti ma se ce un gruppo a cui mi ispiri sono i negramaro.

5 La canzone del tuo album alla quale sei più legato e perchè
Sono due le canzoni che sono fortemente legato e sono “di stelle vivrò ” perché è una dedica alla persona che mi ha dato più cose nella vita che è mia nonna, e l’altra è “domani vedrai” che secondo me è la canzone più completa in termini di mix tra emozioni parole e suoni. Non che le altre non le considero figlie mie ma come in ogni famiglia ce sempre un preferito Hahaha

Per ascoltare l’album di Tera:

https://open.spotify.com/artist/3BOZ8AC92ns1Zw1pOC3zLo?si=LBonIUW3Q_G3xxReYUploQ

.

Annunci

Rispondi