Written by 13:21 A tutto cinema

Greenland – il nuovo film con Gerard Butler

Tempo di Lettura: 2 minuti Gerard Butler è protagonista del nuovo film Greenland in uscita l’8 ottobre in tutte le sale. Qui la nostra recensione.

Gerard Butler in Greendla - Credit by: www.film.tv

Gerard Butler è protagonista di un nuovo film, Greenland, dall’8 ottobre disponibile in tutte le sale.

Riformuliamo. Quel gran figo di Gerard Butler è protagonista di un nuovo film su catastrofi, fine del mondo e complicazioni varie dal nome Greenland.

Gerard Butler - Credit by: wifflegif.com

Gerard Butler – Credit by: wifflegif.com

Il termine perfetto per definire il Film Greenland di cui è protagonista il nostro Geri (è così che chiameremo in modo informale Gerard Butler)  è uno e uno solo: americanata.

Dicesi “Americanata”  un’impresa o manifestazione eccentrica e clamorosa, talvolta al limite del kitsch, tipica del costume nordamericano (definizione da Oxford Languages). Vista così sembra essere una catastrofe del trash senza capo né coda e un po’ effettivamente lo è, ma nonostante tutti noi sappiamo già come iniziano e finiscono questi film, non possiamo fare a meno di guardarli.

Gerard Butler e l’americanata che funziona sempre

Così ci posizioniamo davanti al grande schermo sgranocchiando i nostri pop-corn chiedendoci: “Ma come finirà questa volta?” Anche se conosciamo già benissimo la risposta.

Il film Greenland rispecchia totalmente la categoria. Molto rumore, una storia d’amore da salvare, un protagonista tutto muscoli e cervello geniale e un’umanità che va incontro all’estinzione ma di cui a nessuno frega nulla perché l’unico obiettivo è “Si salverà il nostro protagonista?”

Quindi davanti all’estinzione di 7 miliardi di persone sotto lo scoccare di scintillanti comete allo spettatore sgranocchiante i pop-corn interessano solo ed esclusivamente le sorti della famiglia prescelta, piena di problemi ma che alla fine vincerà come nei migliori poemi omerici.

Probabilmente la forza di questi film sta proprio nell’essere così totalmente conosciuti da essere rassicuranti nella loro quasi banalità. E quindi gli si perdona tutto, la trama poco consistente, gli effetti speciali che coprono qualsiasi buco di sceneggiatura e anche la poco probabile sorte della nostra terra che ahimè è quella che ci rimette sempre.

Il film è promosso? Direi di si se avete voglia di una serata senza troppi colpi di scena e con un finale che vi farà sorridere.

Voto: 6,5

 

 

 

(Visited 19 times, 1 visits today)
Ultima modifica: 30 Settembre 2020
Chiudi