Written by 18:19 Cinema • One Comment

Encanto: La Disney punta sull’inclusività ma non convince

Encanto è la nuova pellicola prodotta da Walt Disney Animation Studios e distribuita da Walt Disney Studios Motion Pictures. Il film racconta la storia della famiglia Madrigal in cui ogni componente della famiglia ha un super potere importante: chi sa domare le tempeste e il meteo, chi riesce a portare dei pesi notevoli e chi invece sa trasformare ogni oggetto che tocca in fiori. A fare eccezione a tutto ciò è il personaggio protagonista di Mirabel che non è provvista di nessun potere magico se non quello di essere sè stessa con tutti i pregi e i difetti. Mirabel a causa di questa situazione si sente emarginata e diversa da tutti i suoi fratelli e sorelle fino a che scoprirà che il vero potere nella vita è accettarsi per ciò che si è veramente.  Per questo motivo con Encanto la Disney ha voluto puntare i riflettori sulla tematica della diversità e dell’inclusione ricordando alle nuove generazioni ancora una volta quanto ogni persona sia unica e speciale soprattutto grazie alle diversità e particolarità che distinguono una persona dall’altra. Il film inoltre è una pellicola musicale stile musical dove le vere e proprie protagoniste sono le canzoni di genere pop che donano all’intera narrazione un ritmo concitato, allegro e divertente. Le canzoni e i momenti musicali nel film occupano gran parte del tempo narrativo e forse proprio per questo motivo possono arrivare a stancare dopo poco tempo. Certamente Encanto è un film che si rivolge a spettatori amanti del genere musicale e del musical ed è anche molto adatto ad una fascia che comprenda bambini dai 7-8 anni in su. Il nuovo film Disney infatti si può definire anche pedagogico poiché si presenta come uno strumento educativo per le nuove generazioni che si approcciano oggi al mondo. Encanto ha inoltre una grafica all’avanguardia con delle luci, delle forme e dei colori tridimensionali che sembrano quasi scavalcare lo schermo. Sono stati svelati inoltre i nomi dei doppiatori che danno voce al film in lingua italiana: Alvaro Soler interpreta Camillo, il cugino della protagonista Mirabel che il potere di cambiare il proprio aspetto per trasformarsi in chiunque voglia; Luca Zingaretti è Bruno, lo zio di Mirabel che ha il dono di prevedere il futuro e Diana Del Bufalo da la voce a Isabela, sorella di Mirabel, che trasforma ogni cosa che tocca in fiori e piante. Importante in Encanto è anche la metafora della casa, un luogo magico che da vita ai poteri magici che sfoggiano i componenti della famiglia Madrigal. Chiaramente la magia è una delle tematiche più presenti nel film, su questo punto infatti il film non si distacca dal modello Disney classico che mette al centro di tutto la magia e spesso personaggi con dei grandi super poteri. Infine è importantissimo il concetto di famiglia presente all’interno del film: la famiglia Madrigal è sempre unita nonostante tutti gli ostacoli che la vita mette loro davanti e Mirabel, anche se sprovvista di poteri, è uguale a tutti gli altri suoi fratelli e amata da tutti. La famiglia qui è il bene più prezioso ed è intorno al nucleo familiare che la vicenda si sviluppa e prende forma. Come nel film Disney “Lilo e Stich”, anche in Encanto la famiglia è quel luogo dove potersi rifugiare sempre e trovare un grande conforto in ogni momento di difficoltà. Encanto in uscita il 24 novembre, manca però di originalità e non riesce a mantenere sempre lo stesso ritmo, risultando dopo poco un po’ lento e a tratti noioso. La Disney questa volta non centra il colpo e anche se nell’ambientazione e nell’atmosfera ricorda per alcuni momenti il classico Coco, film di grande successo del 2017, sicuramente non emoziona allo stesso modo lo spettatore. Ricordiamo l’uscita del film Encanto il 24 novembre.

Voto:6

Qui il trailer: Encanto – Trailer Italiano Ufficiale – YouTube

(Visited 33 times, 2 visits today)
Tag:, , , Ultima modifica: 15 Novembre 2021
Chiudi