Written by 13:15 Eventi • One Comment

I Premi David di Donatello 2020: le candidature

Premi David di Donatello 2020

La Cerimonia per l’annuncio delle cinquine dei Premi David di Donatello 2020 si è da poco conclusa.

Tra 120 film candidati solamente 5 avranno la possibilità di accedere alla cerimonia di premiazione che si terrà ad Aprile 2020, precisamente tra 45 giorni. I premi David di Donatello 2020 verranno consegnati in prima serata su Rai1 con  la conduzione di Carlo Conti.

Il direttore RaiUno Stefano Coletta e i Premi David di Donatello 2020

Il neo direttore di RaiUno Stefano Coletta si definisce un ammiratore del cinema italiano, tanto da definire i Premi David gli Oscar Italiani.

“Si tratta della consegna della storia del nostro paese (…) auspico che quest’anno sia introdotto un racconto della nostra realtà dove Rai è un attore fondamentale. Tengo a dire che Non è solo un anniversario importate, ma è importante perché è un’espressione che mette in centro la narrazione (…) perché anche nella traslazione televisiva il cinema compie il miracolo di farci evadere, di farci appassionare ma anche di far formare nuove idee. Auguri a tutti noi di vivere una bellissima serata.”

Grande partecipazione da parte della Giuria votante composta da 1200 giurati.

Candidature Premi David di Donatello 2020

Ecco dunque le cinquine delle candidature dei Premi David di Donatello 2020. Particolarmente cara a tutti i cinefili sarà l’edizione di quest’anno per l’anniversario della morte di Fellini e i 100 anni dalla nascita Alberto Sordi. Sarà ovviamente presente la sezione in memoria di tutti i protagonisti del cinema italiano che ci hanno lasciato durante quest’anno. Sipario molto caro si David come agli Oscar.

Candidature Miglior Film

  1. Il Primo Re
  2. Il Traditore
  3. La Paranza dei Bambini
  4. Martin Eden
  5. Pinocchio

Candidature Miglior Regia

  1. Il primo Re – Matteo Rovere
  2. Il traditore – Marco Bellocchio
  3. La paranza dei bambini – Claudio Giovannesi
  4. Martin Eden – Pietro Marcello
  5. Pinocchio – Matteo Garrone

Miglior Regista esordiente

  1. 5 è il numero perfetto – Igort
  2. Bangla – Phaim Bhuiyan
  3. Il campione – Leonardo d’Agostini
  4. L’immortale – Marco D’Amore
  5. Sole – Carlo Sironi

Miglior sceneggiatura originale

  1. Bangla – Phaim Bhuiyan, Vanesa Picciarelli
  2. Il primo re – Filippo Gravino, Francesca Manieri, Matteo Rovere
  3. Il traditore – Marco Bellocchio, Ludovica Ranpoldi, Valia Santella, Francesco Piccolo
  4. La dea fortuna – Gianni Romoli, Silvia Ranfagni, Ferzan Ozpetek
  5. Ricordi?- Valerio Mieli

Miglior sceneggiatura non originale

  1. Il sindaco del rione Sanità – Mario Martone, Ippolita di Majo
  2. La famosa invasione degli orsi in Sicilia – Thomas Bidegain, Jean Luc Fromental, Lorenzo Mattotti
  3. La paranza dei bambini – Maurizio Braucci, Roberto Saviano, Claudio Giovannesi.
  4. Martin Eden – Maurizio Braucci, Pietro Marcello
  5. Pinocchio – Matteo Garrone, Massimo Ceccherini

Miglior Produttore

  1. Bangla
  2. Il primo re
  3. Il traditore
  4. Martin Eden
  5. Pinocchio

Migliore Attrice protagonista

  1. I villeggianti – Valeria Bruni Tedeschi
  2. La dea fortuna – Jasmine Trinca
  3. Mio fratello rincorre i dinosauri- Isabella Ragonese
  4. Ricordi? – Linda Caridi
  5. Rosa – Lunetta Savino
  6. Tutto il mio folle amore – Valeria Golino

Miglior Attore Protagonista

  1. 5 è il numero perfetto – Toni Servillo
  2. Il primo re – Alessandro Borghi
  3. Il sindaco del rione Sanità – Francesco di Leva
  4. Il traditore – Pierfrancesco Savino
  5. Martin Eden – Luca Marinelli

Miglior Attrice non protagonista

  1. 5 è il numero perfetto – Valeria Golino
  2. Domani è un altro giorno – Anna Ferzetti
  3. Il primo re – Tania Garibba
  4. Il traditore – Maria Amato
  5. Pinocchio – Alida Baldari Calabria

Miglior Attore non protagonista

  1. 5 è il numero perfetto- Carlo Buccirosso
  2. Il campione – Stefano Accorsi
  3. Il traditore – Fabrizio Ferracane
  4. Il traditore – Luigi Lo Cascio
  5. Pinocchio- Roberto Benigni

Parasite vince la categoria Film straniero, Inverno il miglior cortometraggio

Vittorioso Parasite che vince anche il Premio David di Donatello per miglior film straniero. La dirigenza Rai sottolinea che la votazione si è chiusa prima della cerimonia degli Oscar per sottolineare la completa ininfluenza nella vincita rispetto al risultato dei premi oltreoceano.

Inverno di Giulio Mastromauro vince come miglior cortometraggio. Il regista emozionantissimo ringrazia per aver premiato una pellicola così intima.

 

 

(Visited 42 times, 2 visits today)
Ultima modifica: 18 Febbraio 2020
Chiudi