Written by 16:23 Cinema

Il Divin Codino: il nuovo film Netflix su Roberto Baggio

Il Divin Codino è il nuovo film prodotto da Marco De Angelis in uscita il 26 maggio sulla piattaforma streaming Netflix in collaborazione con Mediaset e prodotto da Fabula Pictures. Il film racconta la storia del celebre calciatore Roberto Baggio e in 90 minuti cerca di ripercorrere le tappe fondamentali della sua vita calcistica e umana.

Il protagonista Andrea Arcangeli nel ruolo di Baggio

Andrea Arcangeli, giovanissimo attore, interpreta il ruolo del protagonista Roberto Baggio e durante la conferenza stampa di presentazione del film ha rilasciato delle dichiarazioni importanti. Inizialmente impaurito dal ruolo perchè Baggio non è stato solo un semplice calciatore, ma rappresenta un pezzo di Italia, grazie all’aiuto della sceneggiatrice, Arcangeli ha trovato un suo equilibrio prendendo sempre più consapevolezza di dover fare qualcosa di grandioso. A livello fisico si è allenato tutti i giorni, ma il consiglio più grande lo ha ricevuto proprio da Roberto Baggio in persona che gli ha detto di stare bene con sè stesso e di godersi a pieno l’esperienza con divertimento. Infine il giovane attore si è dichiarato soddisfatto e contento del risultato ottenuto perchè ha fatto tutto quello che doveva e poteva fare.

La regia e la sceneggiatura

Letizia La Martire è la regista del film e in conferenza ha dichiarato che è stato necessario dilatare i tempi in modo cinematografico e riassuntivo e che si è voluta concentrare molto sull’aspetto umano. Il film infatti racconta ciò che c’è dietro al campione, la parte più emotiva e più dolorosa di Baggio. Per questo motivo è stato molto criticato proprio perchè mette in luce la sfera personale più che quella sportiva. La sceneggiatrice inoltre aggiunge che si è voluta concentrare soprattutto su alcuni momenti principali della vita del calciatore scegliendo tre momenti principali della sua vita avendo come filo costante la passione che viene definita quasi un’ossessione per il calcio. Il Divin Codino è una continua rincorsa verso il calcio e una storia struggente di un uomo che riconosce i suoi errori. Altro tema fondamentale nel film è la dimensione pubblica e quella privata in Baggio, sicuramente uno dei momenti più difficili e delicati da girare è stato il momento del rigore del 1994.

Le dichiarazioni di Roberto Baggio

Roberto Baggio ha preso parte alla conferenza stampa manifestando tutto il suo interesse per il film in uscita. L’ex calciatore racconta subito che il film è una storia d’amore per il calcio e in particolar modo per la maglia azzurra, nella sua biografia scritta già a tre anni afferma di avere come sogno nel cassetto quello di vincere i Mondiali con l’Italia un giorno. Ha assistito alle riprese sul set approvando ogni passaggio, inizialmente non avrebbe mai pensato ad un film sulla sua vita per vergogna e timidezza, ma poi tutti i professionisti del settore hanno costruito un film realistico e molto emozionante. Baggio racconta di aver portato il pallone d’oro sul set ricordando l’evento come un’esperienza davvero divertente. Per quanto riguarda il rigore sbagliato, quell’episodio non verrà mai cancellato, ai tempi Baggio racconta di averlo vissuto malissimo perchè lo sognava da sempre e a causa di un suo sbaglio quel sogno non si è mai avverato. L’ex calciatore racconta che questo rigore non lo cancellerà mai e sarà purtroppo sempre parte di lui. Ad oggi Baggio, grazie al buddismo ha superato tante difficoltà e ha trovato finalmente pace e serenità. L’invito a vedere il film è molto forte da parte di Baggio stesso.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Tag:, , , Ultima modifica: 24 Maggio 2021
Chiudi