Written by 13:55 Cinema • 13 Comments

Natale in Casa Cupiello: conferenza stampa Rai del film con Sergio Castellitto

Natale in Casa Cupiello è un film diretto da Edoardo De Angelis e prodotto da Rai Fiction, con protagonista Sergio Castellitto che andrà in onda su Rai 1 il prossimo 22 dicembre, quindi nel periodo festivo natalizio. Il cast è formato da: Sergio Castellitto, Marina Confalone, Adriano Pantaleo, Tony Laudadio, Pina Turco e con la partecipazione di Alessio Lapice e Antonio Milo. Durante la conferenza stampa Rai intervengono la direttrice di Rai Fiction Maria Pia Ammirati , Stefano Coletta il Direttore di Rai 1, il regista e sceneggiatore Edoardo De Angelis, il produttore Roberto Sessa e gli attori Sergio Castellitto, Marina Confalone, Adriano Pantaleo e Pina Turco.

La conferenza stampa Rai di Natale in Casa Cupiello

Nel primo intervento di Sergio Castellitto, l’attore spiega come è stato approcciarsi ad un ruolo come quello di Luca Cupiello e al mondo di Eduardo De Filippo in generale. Il lavoro che è stato fatto è stato prima di tutto un lavoro sulla lingua espressa nel testo di Eduardo fino poi ad arrivare ad esprimere al meglio la psicologia dei personaggi e a raccontare la trama in modo chiaro e non lontana dalla tradizione. Il linguaggio napoletano teatrale di Eduardo passa ora alla Tv e si trasforma in un linguaggio filmico per la TV e per gli spettatori televisivi di Rai 1. Passaggi importanti della conferenza sono stati sicuramente gli interventi di Adriano Pantaleo e Pina Turco, rispettivamente nei ruoli di Tommasino e di Ninuccia, i figli di Luca. Adriano, attore napoletano ha dichiarato quanto è stato contento, orgoglioso ed emozionato quando gli hanno confermato di essere lui stesso ad interpretare Tommasino, il famoso figlio di Lucariello in Natale in Casa Cupiello. Per un attore napoletano in effetti è davvero un grande onore poter interpretare un ruolo del genere. La parola passa a Pina Turco, che interpreta Ninuccia e tra le varie cose afferma di aver cercato di onorare la figura attoriale di Lina Sastri nella versione del 1977 su Rai 1 rimasta alla storia con lo stesso Eduardo e Luca De Filippo e con Pupella Maggio e Gino Maringola. Molto emozionante il passaggio di Sergio Castellitto in cui racconta la sua esperienza di giovane attore di Accademia quando andava con la tessera sconti a vedere al Teatro Eliseo il Maestro De Filippo in Natale in Casa Cupiello o in altri suoi classici e da li è nata la sua passione per il teatro del Maestro napoletano.

La trilogia di Eduardo De Filippo su Rai 1 e la musica di Enzo Avitabile

Novità importante sarà che Natale in Casa Cupiello non sarà l’unico prodotto distribuito da Rai 1, ma per il prossimo anno si prevede l’uscita anche di “Io non ti pago”, commedia in tre atti scritta da Eduardo De Filippo nel 1940. Il progetto farà parte di una trilogia di cui il primo titolo è appunto Natale in Casa Cupiello, in onda il 22 dicembre prossimo. Molto importante è la collaborazione musicale con Enzo Avitabile che ha appunto scritto per il film le musiche che a quanto pare risultano essere musiche dai tratti spagnoleggianti ed orientali. Infine Castellitto racconta come si sia sentito protetto, amato e invogliato dal regista Edoardo De Angelis dal quale ha avuto sempre sostegno e comprensione. Il regista avrebbe aiutato molto l’attore romano ad entrare nel mondo napoletano e soprattutto ad approcciarsi alla lingua e al dialetto napoletano e in particolar modo al linguaggio verbale e teatrale di Eduardo.

La trama di Natale in Casa Cupiello

Per l’ambientazione di Natale in Casa Cupiello è stata scelta come location una casa in via dei Tribunali a Napoli, proprio al centro della Napoli antica, mentre per le poche scene in esterno il regista Edoardo De Angelis ha girato le riprese nella vicina piazza Sisto Riario Sforza. Nella commedia di Eduardo in tre atti, Luca Cupiello si vede intento alla preparazione del Presepe, a cui tiene particolarmente a differenza della sua famiglia che sembra non essere interessata poiché troppo presa dalle proprie problematiche: la figlia Ninuccia ha intenzione di lasciare il marito per l’uomo che ha sempre amato, Tommasino, il figlio maschio la trova una tradizione troppo antica e ormai desueta e la moglie di Luca, Concetta è intenta a far cambiare idea a sua figlia Ninuccia per quanto riguarda il suo matrimonio. Sarà proprio durante il pranzo della Viglia di Natale che i dissapori verranno fuori e la realtà delle cose irromperà una volta per tutte creando caos, divertimento e confusione.

In conclusine…

Si può quindi affermare che non è Natale senza “Natale in Casa Cupiello” e la Rai decidendo di portare questa commedia di Eduardo in Tv si è presa la responsabilità di portare agli spettatori Rai il teatro e la tradizione napoletana e italiana di fare arte attraverso il mondo di Eduardo De Filippo in un periodo storico in cui non si può andare nè teatro o al cinema a vedere nuovi spettacoli. Invece, con Natale in Casa Cupiello di Edoardo De Angelis sarà come recarsi una sera a teatro e far finta che niente di tutto quello che è successo in questo anno strano e difficile sia mai accaduto. Ricordiamo l’appuntamento del 22 dicembre dalle 21,25 con Natale in Casa Cupiello di Edoardo De Angelis su Rai 1.

Trailer del film Natale in Casa Cupiello: “Natale in casa Cupiello” 2020 (RAI1) – YouTube

 

(Visited 157 times, 1 visits today)
Tag:, , , , , Ultima modifica: 14 Dicembre 2020
Chiudi