Written by 10:55 Da non perdere

Il Lockdown rispolvera la voglia di varietà con Twitter rai

Tempo di Lettura: 3 minuti Che siate degli appassionati di programmi vintage o dei tuffi nel passato è impossibile non essere incuriositi dall’iniziativa Twitter rai nata durante il lockdown!

Lockdown e Twitter rai - Credit by:images2-torino.corriereobjects.it

Necessità fa virtù e il lockdown di questa primavera lo ha dimostrato. In un momento in cui l’intrattenimento di ogni genere si è dimostrato fondamentale per attraversare settimane di grande difficoltà, anche i social hanno fatto la loro parte. Avendo necessità di riempire in qualche modo il tempo, alcuni utenti di Twitter, con la passione per la televisione vintage e un’età media che inganna (la maggior parte sono millennials o primi della Generazione Z), hanno attinto alla sezione Teche del sito Raiplay per organizzare delle serate dedicate ad uno o due titoli che hanno fatto la storia.

lockdown - Twitter rai

Twitter rai – Credit by:  twitter: @RaiTweet

Il lockdown con twitter rai alla scoperta di programmi vintage

Anticipato dall’access prime time #VestiRai, una sorta di sfilata di moda digitale durante la quale chi partecipa sceglie un look del passato che idealmente indossa per l’occasione, l’iniziativa di #Twitterai nasce come momento di scoperta e riscoperta dei più diversi programmi televisivi presenti sulla piattaforma della Rai. Un vero e proprio viaggio nel tempo, che comprende anche spot pubblicitari e caroselli dell’anno di messa in onda. Andando a spasso per gli ultimi 50 anni di storia della tv e chissà che in futuro non si riesca a spaziare ancora di più nei decenni precedenti.

Da I Promessi Sposi a Carràmba che sorpresa!

Tutto è cominciato a marzo con il capolavoro che ha segnato non solo il 1990, ma un intero genere: per cinque lunedì i partecipanti hanno potuto rivedere “I promessi sposi” nella riproposizione del Trio Marchesini-Solenghi-Lopez che, anche a distanza di trent’anni esatti, non solo non hanno perso smalto ma divertono nello stesso modo. A questo appuntamento si è unito quello del mercoledì, inaugurato dalla prima edizione di un varietà talmente grande da essere entrato nell’immaginario e nel linguaggio comune: “Carràmba che sorpresa!”, con una Raffaella Carrà in splendida forma (come sempre, d’altronde!) che ha accompagnato i suoi spettatori del futuro tra il 1995 e l’inizio del 1996.

Successi senza tempo per ritrovarsi insieme durante il lockdown

Finito lo sceneggiato del lunedì ci si è dedicati soltanto al varietà, proseguendo con Papaveri e papere (1995, uno dei titoli più apprezzati) condotto da Pippo Baudo e Giancarlo Magalli, la prima edizione del varietà più famoso della televisione post monopolio, Fantastico (1979), con Loretta Goggi, Heather Parisi e Beppe Grillo. Il più recente, datato 2001, è L’ottavo nano e porta la firma di Serena Dandini, Corrado Guzzanti e molti nomi attuali della comicità italiana, mentre il più lontano (solo cronologicamente!) e ancora “in onda” è Milleluci, uno dei primi esperimenti di meta-intrattenimento che vede due regine del calibro di Mina e Raffaella Carrà padrone di casa indiscusse. Questo grandissimo varietà è affiancato, da qualche settimana, dal suo “fratello minore” “Al Paradise” (1984) – condotto da Oreste Lionello con Milva e Heather Parisi – in puro stile anni ’80.

Tra millennial e Generazione Z alle prese con titoli di cui hanno sempre sentito parlare – e solo in alcuni casi visto le puntate – è di grande aiuto anche la presenza di “testimoni” che hanno avuto la possibilità di assistere a quegli spettacoli all’epoca: un incontro generazionale che mette d’accordo tutti!

#Twitterai continua ancora, il lunedì e il mercoledì alle 21:30, con l’account twitter @RaiTweet che tiene sempre aggiornato il suo pubblico e non vede l’ora di poter proseguire con tanti altri titoli e partecipanti.

Se viaggiare nel tempo è ancora fisicamente possibile, le Teche Rai, i social network e un po’ di sana nostalgia televisiva riescono nell’impresa!

(Visited 40 times, 1 visits today)
Ultima modifica: 17 Settembre 2020
Chiudi