Venerdì 4 aprile è stata una serata speciale per noi.

OFF TOPIC: Speciale ormai è un termine che utilizzo spesso, il problema è che non so quale altra parola usare per descrivere tutto quello che sta accadendo, quindi vi tocca sopportare 15000 “SPECIALE” in una frase.

Tornando seri

Siamo state invitate negli studi di Radio Due per assistere al live di Frah Quintale. Invito che è cascato a fagiolo perchè io sogno di vederlo live ormai da mesi, quindi ho accolto la proposta con molto entusiasmo. La sua musica è stata la mia colonna sonora di diversi mesi, e vederlo live non ha fatto altro che confermare ciò che penso. Lo accompagna musicalmente Ceri_wax, in due sul palco ma sembravano almeno 4.

Andrea Delogu e Caterina Di Domenico, presentatori del radio due live hanno giocato con Frah sul palco, e tra canzoni e domande ci siamo anche divertite molto a sentire Carolina parlare con l’Autotune. Frah, è uno degli unici se non l’unico trapper a non utilizzarlo, se non occasionalmente. Infatti, ha una voce e un timbro così belli che utilizzarlo non abbellirebbe la performance, anzi la peggiorerebbe molto. Voglio soffermarmi proprio su questo, sulla sua voce. Il suo, è uno dei timbri più particolari degli ultimi anni, ha un falsetto fantastico, si capisce che invidio di brutto la sua voce? e il bello è che non ha mai fatto una lezione di canto ed è più intonato di molti suoi colleghi. Un’altra qualità di Frah ritengo sia nella scrittura. Nei treni la notte è uno dei pezzi che ritiene di aver scritto meglio, e a cui è legato maggiormente ci ha detto quella sera, e anche se ritengo che tutte le sue canzoni siano ben scritte, credo che per approcciarsi alla musica di questo artista e conoscerlo meglio, ascoltare quella canzone prima delle altre possa far capire molto della sua storia.

Il pubblico si scalda con 8 miliardi di persone, una delle mie canzoni preferite, e continua a saltare per tutta la durata del live.

Se volete rivedere il live di Frah Quintale a Radio due ecco la diretta facebook!

Annunci

Rispondi