Written by 13:52 Chiacchiere cantautorali • One Comment

E proprio vero che “Nessuno segna da solo” – Chiacchiere con La Rua

Intervista di Benedetta Liguori

Abbiamo avuto l’occasione di fare quattro chiacchiere al Concertone lo scorso 1 maggio con questa super band che stimiamo particolarmente per la professionalità, la gentilezza e la qualità della loro musica. Clicca qui

Questa volta però entriamo nello specifico. A raccontarci del loro ultimo album è Daniele Inciccio, il cantante della band.

Nessuno segna da solo è il vostro terzo album, cosa è cambiato a livello di crescita autoriale e musicale rispetto ai vostri due precedenti lavori?

Sicuramente c’è stato un maggiore lavoro di ricerca, soprattutto a livello sonoro con la produzione di Dario Faini. A livello testuale abbiamo lavorato anche con Alessandro Raina che è intervenuto per limare alcune parti testuali. L’ultimo disco è stato un lavoro collettivo, dove a differenza degli altri due lavori abbiamo deciso di dare una veste nuova a tutto.

Come mai avete deciso di intitolarlo così?

Avevamo Bisogno di un titolo che in un attimo facesse capire l’importanza del collettivo e del sentirsi una squadra sola.

Parlami del vostro singolo Alta velocità, da cosa è partita la decisione di farlo uscire come singolo?

Allora, semplicemente perchè è un brano che si presta molto ad essere “Singolo” . Posso dire apertamente che il mio brano preferito dell’album è Stella cometa, lo dico a cuore aperto e devo essere sincero con me stesso. Però Alta velocità è comunque una canzone estiva che mi piace moltissimo, che si presta moltissimo anche alla nostra dimensione live.

C’è un brano in particolare che ha aperto la creazione dell’album?

Questo è un sunto di almeno trenta canzoni. Io scrivo tantissimo, faccio quello dalla mattina alla sera, quindi ci troviamo sempre in una situazione di esubero di canzoni.

Come vedi la scena musicale italiana in questo momento?

Beh io sicuramente credo che siamo in un momento speciale, in cui la musica viene riconosciuta molto. Ogni giorno nascono nuove realtà, che siano band o progetti solisti, e ogni giorno tanta musica viene fuori e ribalta le classifiche, cosa che non succedeva da anni o forse non è mai davvero successa, nemmeno negli anni 70′ secondo me c’era un grande tumulto come questo.

Un cambiamento che riguarda anche gli ascoltatori

Tempo fa erano i direttori artistici delle radio a decidere che tipo di musica passare, e in questo modo siamo stati indirizzati nell’ascolto dei Beatles, i Deep Purple e così via. Oggi invece è l’ascoltatore che decide cosa ascoltare. Un’altro aspetto positivo che riguarda questo periodo storico musicale è la velocità con cui accadono le cose, si possono vivere dimensioni musicali diverse, ci si può reinventare in tanti modi, il pubblico ha fame di canzoni.

Le date del Tour

08/06 Comacchio (Fe) – Beach Festival

22/06 Acquasanta Terme (Ap)

27/07 Vigarano Mainarda (Fe) – Vigarano s’incanta

11/08 Chiusdino (Si) – Notte bianca

17/08 Benetutti (Ss)

18/08 Cologna spiaggia (Te) – Cologna spiaggia

24/08 Rizziconi (Rc) – Festa della birra

(Visited 21 times, 1 visits today)
Tag:, , , , , Ultima modifica: 10 Luglio 2019
Chiudi