Written by 12:43 Chiacchiere cantautorali

Luvespone non si ferma e torna con la hit Un po’ più a Sud

Tempo di Lettura: 3 minuti Una nuova Hit per Luvespone che regala al suo pubblico Il terzo singolo, Un Po’ più a Sud. Qui le nostre chiacchiere insieme!

Luvespone e la sua Hit Un po più a Sud. Credit by: Francesco Scelba

L’energia e la freschezza di Luvespone hanno conquistato noi di Hai sentito che musica ormai da mesi. Guido Savatteri in arte Luvespone non si vuole fermare ed esce con un’altra super hit, Un po’ più a Sud.

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Luvespone in occasione dell’uscita del suo nuovo singolo. Vi consigliamo l’ascolto della canzone per una carica di ottimismo e di energia positiva che tanto serve in questo periodo.

Inarrestabile Luvespone che in pochi mesi tira fuori 3 singoli. Un anno d’oro nonostante le difficoltà. Come te la stai vivendo?

Grazie! Eh beh: è difficile rispondere a questa domanda. 
Da un lato è bello avere tutto questo tempo per potersi dedicare alla propria musica, alle revisioni dei testi e alla concretizzazione delle idee.
Dall’altro lato, sta venendo a mancare una componente fondamentale: la dimensione sociale, molto importante nella stesura delle mie canzoni.
In questi casi, cerco di rievocare un vecchio detto popolare, che dice così: “Ogni impedimento è giovamento”.
Adesso bisogna solo aspettare di raccogliere i frutti di quello che verrà.
Luvespone Hit Un po' più a Sud. Credit by: AlessandroConsoli

Luvespone  Credit by: Alessandro Consoli

Un po’ più a Sud è una Hit che coinvolge moltissimo sia a livello di sound che di testo. Come è nata la canzone?

Le infatuazioni, anche quelle brevi ma intense, sono passioni che offrono sempre tanti spunti di riflessione, ma quando entrano in scena i fantasmi del passato diventa difficile viverle.
Mi sono ritrovato a riflettere su un’esperienza simile che stavo rischiando di non vivere a causa di queste paure, che ci portano, inoltre, a sentirci perennemente insoddisfatti e sofferenti.
In poche parole: avevo paura di tuffarmi in una situazione interessante a causa dei fantasmi del passato.
Poi ho capito, invece, che avrei dovuto seguire l’istinto. Lì è nata la canzone…e anche una nuova consapevolezza in me.

Il testo è intenso nonostante sia smorzato da un reggae contaminato. E’ questa la tua dimensione?

Ultimato il testo, ho passato il testimone a chi sa leggere le mie esigenze musicali: Fernando Alba che, rapidamente, ha capito come impostare questo brano, in cui sono presenti le chitarre di Fabio Greco,
amico e musicista di spessore, le drums di Simone Polizzi e le tastiere di Orofino.
Non ti nascondo che è “in corso” una disamina personale riguardo alle contaminazioni: io adoro contaminare, questo è vero, ma sento che le nuove canzoni saranno molto eterogenee.
Non voglio che sia inteso in senso negativo, anzi: credo che nella vita sia importante sapersi reinventare, ovvero trasformare “la stessa cosa”  in “qualcosa di nuovo”.
E questo vale in tutti i campi: nell’amicizia, nel lavoro, nella musica, nell’amore…

Siamo curiosi di vedere il video di Un po’ più al Sud. Qualche anticipazione?

Eheh.
Con Francesco Scelba, il regista e montatore del video, abbiamo rappresentato questa infatuazione come se fosse un viaggio in bicicletta, nello scenario della mia città, Caltagirone.
Per il resto, fino a quando non uscirà il video, non posso proprio spoilerare.
Al massimo, vi consiglio di seguire le mie stories su Instagram: lì, si “aggira” la presenza della Lei di cui parlo nella canzone 😛
Luvespone Hit Un po' più a Sud. Credit by: Fabrizio Occhipinti

Luvespone Credit by: Fabrizio Occhipinti

Ci hai abituato bene con 3 vere e proprie Hit, quali sono i tuoi progetti futuri?

Sai che forse è arrivato il momento di iniziare a pensare a un bell’album? (Lo so che a una domanda non si risponde con un’altra domanda, ma secondo me ci stava).
(Visited 62 times, 1 visits today)
Ultima modifica: 11 Novembre 2020
Chiudi