Written by 11:20 Chiacchiere cantautorali

Musica italiana: Quattro chiacchiere con Moga

Tempo di Lettura: 2 minuti Impara a scoprire tutti i segreti della musica italiana emergente con “Hai sentito che musica”! Oggi vi parliamo di “Moga”

Musica italiana

Moga è una giovane cantautrice siciliana. Nata e cresciuta a Cefalù, in una famiglia di musicisti, ama spaziare tra diversi generi, in particolare  dall’ “urban melodico” all’“ambient pop” e al Folk, senza però rinunciare all’essenza del rock tradizionale. Scopri di più sulla musica italiana emergente con Moga!

Musica italiana

Musica italiana emergente: Moga

Cosa pensi sia  cambiato dal tuo primo singolo ad oggi con la pubblicazione di “perfetti”?

In questi mesi ho registrato il mio primo Album, “Perfetti” ne anticipa l’uscita.
Ad oggi con l’uscita di Perfetti ho creato ancor di più legame con le persone che in questo periodo mi avevano apprezzata con Supereroi.
Si penso che qualcosa sia cambiato, sono riuscita ancor di più ad arrivare alle persone in maniera diretta,  questo  mi piace. Purtroppo in questo periodo non ho avuto la possibilità di fare concerti, ma i social,riescono a regalare tante soddisfazioni.
Mancano i live adesso e non solo, il contatto, le strette di mano,gli abbracci, lì sono altre emozioni. Spero di trovare più riscontro nei prossimi concerti e sono sicura che tutto sarà più bello.

Come nasce il brano?
Perfetti nasce da una scrittura di getto. Odio la monotonia, mi piacciono le imperfezioni che rendono ogni persona unica. Perfetti? Proprio perchè ognuno di noi lo è, nei suoi pregi, nei suoi difetti, nelle sue imperfezioni, ed è anche un esorto a lasciare andare tutto quello che non ci fa star bene. Provate a cantare questa canzone guardandovi allo specchio. Tutto dipende da voi, solo voi potete scegliere la vostra strada.

Raccontami del videoclip, com’è nata l’idea?

L’idea del video è nata insieme a Miriam la mia Manager,  ho sempre voluto raccontare al pubblico e far vivere a chi guarda il video, tutto il lavoro che si fa per realizzare una canzone, un’album. Mi piace farmi vedere per quella che sono; le mie ansie,le risate,insomma vi ho voluto portare con me in questo viaggio.

In un periodo storico come questo, pensi che la musica possa aver contribuito a far sentire le persone meno sole?

Stiamo vivendo un periodo davvero difficile per l’italia, a volte vorrei svegliarmi e pensare che sia tutto un brutto sogno, ma purtroppo non è cosi, dobbiamo avere molta pazienza per il bene di tutti. La musica come qualsiasi forma d’arte in questo periodo serve a non annoiarci, ad unirci  a farci forza gli uni con gli altri e a condividere ogni emozione  che stiamo vivendo. Sappiamo che la Musica è contagiosa ma a differenza di un virus ,non fa male.

 

Scopri tutte le interviste di Hai sentito che musica”, clicca qui!

(Visited 55 times, 1 visits today)
Tag:, , Ultima modifica: 10 Giugno 2020
Chiudi