Written by 16:30 Di tutto un po' • One Comment

Alla scoperta di Roma – Il Quadraro

Tempo di Lettura: 3 minuti Alla scoperta del Quadraro, storico quartiere romano. Una passeggiata tra murales e altri elementi di street-art che rimandano alla sua storia.

Oggi per la rubrica Il Decamerone di Hai sentito che musica (clicca qui), una guida pratica e veloce per conoscere meglio Roma. Spesso capita di vivere in un luogo e non conoscere le bellezze che si hanno vicino. Per questo motivo, Erika Alagia, abitante del Quadraro, storico quartiere della città, un giorno ha deciso di esplorarlo. Cosa ha scoperto? Continuate a leggere!

Quadraro

Alla scoperta del Quadraro

Se siete stanchi del traffico soffocante , dei negozi affollati e degli enormi edifici di cemento, andate a visitare il Quadraro, e a respirare un po’ di umanità. Storico quartiere romano, è posto nel quadrante sud-est , ai margini della Tuscolana. Percorrendo queste vie vi sembrerà di trovarvi in un museo a cielo aperto, stretti nel caldo abbraccio di una periferia dove la street-art fa da regina.

Il Quadraro tra villini e attività commerciali

Non palazzoni ma villini bassi di uno o due piani, il cui volto è segnato dal tempo. Illesa dalla modernizzazione, per sfuggirle invecchia e invecchiando si arricchisce. Perché il Quadraro è un cuore pulsante e autentico come si evince dalle attività commerciali le cui insegne recitano la vera essenza per cui sono state edificate: lattificio, panetteria, salumeria , carrozzeria. Il genuino si sposa con l’umiltà, tra saracinesche che sembrano tele.

Perché il Quadraro è un cuore pulsante e autentico

Curiosando fra le case ti sembrerà ti sentire le mani esperte di chi, anni dopo anni, ha maturato il proprio mestiere; come il negozio di Gino, storico barbiere che negli anni ’50 faceva la barba a Totò e partiva in tournèe con Mastroianni, o la bottega di Andrea, ‘’l’ officina dei violini’’ , che passa le sue giornate restaurando strumenti ad arco. Ma il Quadraro è anche un quartiere multietnico , abitato da tutti i popoli delle fermate della metro A che vanno dal discesone di Porta Furba fino alle spalle di Cinecittà.

Quadraro

Storicamente il Quadraro, durante la guerra, è stato il fulcro della Resistenza partigiana contro il nazifascismo , e molte delle opere artistiche che ‘’fecondano’’ il quartiere sono state concepite proprio per rendere vivido questo frammento di storia tagliente e doloroso. Come il murales in via di Monte del Grano dipinto da Lucamaleonte , denominato ‘’Nido di Vespe’’, titolo che ricorda il soprannome che, in senso di disprezzo , i Nazisti diedero agli abitanti del quartiere, che riuscirono a rimanere uniti nella lotta per sfuggire alla furia nazista difendendo i propri ideali di libertà.

Quadraro

Proseguendo su Via di Quintili e Via dei Pisoni, si possono ammirare opere che inneggiano alla rinascita e alla convinzione che dalle ferite possono germogliare le più fiorenti rose. È proprio la rosa piantata ai bordi di un vecchio garage che colpisce particolarmente. Di fianco, su una parete gialla un vecchia cornice in legno che recita la scritta ‘’Riparlami d’Amore’’. Concludete la vostra passeggiata attraversando il ‘’Tunnel del quadraro’’ in Via dei Lentuli. Qui Gio Pistone ha raffigurato il ‘’Guardiano del tunnel’’che ci protegge mentre varchiamo la soglia oscurata dall’ombra. Sull’arcata una scritta recita:

Ai pensieri liberi dalle paure, agli amori volanti nel passaggio fra i due tempi. Quando quel giorno , ancora, ostinatamente cercammo di cambiarci e poi, all’uscita ci scoprimmo leggeri nel mondo..

(Visited 165 times, 1 visits today)
Tag:, Ultima modifica: 2 Marzo 2020
Chiudi