Written by 14:51 Di tutto un po'

Il Blue Monday tutti i giorni

Tempo di Lettura: 2 minuti Il Blue Monday è un fenomeno ben noto da tutti negli ultimi anni. Ma è diventato ancora più “Blue” con il Covid?

Blue Monday. credit by: st.ilfattoquotidiano.it/

Parlare di Blue Monday in un periodo in cui ogni giorno è molto Blue e poco colorato sembra quasi un eufemismo. Ma di fatto da qualche anno sempre di più nella nostra vita è entrata la definizione di Blue Monday che cade tendenzialmente nella seconda decade di gennaio, precisamente il terzo lunedì del mese.

Ma cosa significa Blue Monday? Si tratta di una credenza per la quale questo particolare lunedì di gennaio sarebbe il più triste per la popolazione dell’emisfero boreale secondo calcoli derivanti dalla “pseudoscienza”. Ovviamente gli scienziati rinnegano tutto pensando che non ci sia nulla di scientifico alla base di tutto ciò e non possiamo dargli torto. Ma allora è solo una sensazione questa indolenza che prende un po’ tutti nei giorni di gennaio?

Blue Monday e il Covid

La pandemia che costringe sempre di più tutti noi a chiuderci nelle nostre case azzerando quasi completamente la possibilità di vita sociale certamente non aiuta. Ma non è l’unica spiegazione. Il Blue Monday infatti non è una novità motivata dal covid. Perchè dunque il terzo lunedì di gennaio viene investito di tutta la tristezza di questo periodo?

Il motivo a mio avviso è forse più banale di ciò che si crede. La stagione invernale con il suo clima rigido, le giornate più corte e la neve che per quanto bella spesso blocca molti spostamenti, sembra risultare il più complicato a livello di relazioni sociali. Se infatti d’estate ogni minuto è un regalo per poter uscire e vivere la propria vita, l’inverno sembra chiederci un’unica cosa: isolamento. Dal freddo, dal buio e questo genera un clima di chiusura verso la vita che porta probabilmente al famigerato Blue Monday che reclama la tristezza di questo periodo.

Con il Covid le cose non potevano di certo migliorare. Se infatti le piattaforme streaming stanno vivendo un periodo d’oro per tutto ciò che questo isolamento comporta (basti guardare gli spettatori di Bridgerton nella prima settimana di trasmissione da parte di Netflix) di certo non possiamo dire lo stesso per le nostre vite che sembrano bloccate, volendo usare un termine invernale, CRISTALLIZZATE.

Come la neve che ricopre i manti delle nostre strade e delle nostre campagne, così i nostri desideri, i nostri sogni e le nostre vite sembrano essere cristallizzate nell’attesa di riprendere a vivere. Il problema è che vivere senza di loro diventa una sofferenza finendo per dimenticare che la vita è adesso e sperando sempre di più in un futuro migliore che possa farci ri-appropiare del nostro tempo.

E’ forse il tempo l’unico vero protagonista di tutta questa grande storia. Si perchè che il Blue Monday sia effettivamente il giorno più triste dell’anno o che stiamo vivendo ogni giorno un Blue Monday a braccetto con il covid, quello che è certo è che il tempo sorride mentre ci vede annaspare nelle nostre vite ferme mentre lui continua a scorrere inesorabile.

E’ forse questa l’unica certezza che ad oggi abbiamo.

Canzone per superare il Blue Monda? Gazzelle se lo volete assecondare, Lady Gaga se volete ballarci sopra.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Ultima modifica: 18 Gennaio 2021
Chiudi