Written by 10:48 Di tutto un po'

Musica da casa: Il tour casalingo di Naomi Berrill

Tempo di Lettura: 2 minuti In un periodo come questo, le piccole cose fanno la differenza. La musica ad esempio ha il potere di farlo. Scopri il tour casalingo di Naomi Berrill!

Dal 23 marzo al 13 aprile, la violoncellista irlandese Naomi Berrill, si esibirà dalla sua abitazione con dei brani inediti. Scopri di più sul progetto di questa grande artista!

Musica da casaa

Musica da casa: Naomi Berrill

Il virus che sta attraversando il mondo, ci impone di stare nelle nostra case e mettere in stand-by le nostre vite, ma non tutto si ferma, la musica resta. E così che l’artista Noemi Berrill ha ideato un simpatico escamotage per non sentirsi in gabbia anche in un momento così difficile. Il suo tour casalingo prevede un live ogni tre giorni dal 23 marzo al 13 aprile, ognuno in un lato differente della casa.

Musica da casa

Scaletta del tour casalingo

Giovedì 26 marzo_IL SALOTTO

Evaporate, tratto dall’album “To the Sky” – pianoforte e voce

Lunedi 30 marzo_LA CUCINA

Teardrop di Massive Attack – violoncello e voce

Giovedì 2 aprile_IL BAGNO

Lucille, bonus track dall’album “To the Sky” – chitarra e voce

Lunedi 6 aprile_LA CAMERA DEI BAMBINI

Senza Paura, di Ornella Vanoni/Vinicius de Moraes – violoncello e voce

Giovedi 9 aprile_IL CORRIDOIO

Blusette di Toots Thielemans – violoncello e voce

Lunedi 13 aprile_LA CAMERA DA LETTO (Pasquetta edition)

Nessuno di Mina – violoncello e voce

Giovedi 17 aprile_Il PATIO

Slip Jig (brano mail pubblicato) – violoncello e voce

Lunedi 20 aprile_IL GIARDINO CONDOMINIALE

Place to be di Nick Drake – violoncello e voce

Lunedì 13 aprile_Il TINELLO (gran finale)

Gingko Biloba dal nuovo album “Suite Dreams” – violoncello e voce

Musica da casa: come seguire i concerti

I vari concerti streaming potranno essere seguiti sulle pagine social della violoncellista:

È inoltre utile ricordare che le date del tour casalingo potrebbero subire variazioni, quindi si consiglia di rimanere sempre aggiornati attraverso i social dell’artista.

La musica resta nonostante tutto

“La musica mi ha sempre permesso di esplorare e di viaggiare, tra i grandi zar e nelle corti rinascimentali, nella Londra degli anni ’70 o nei pub irlandesi. Con questo progetto voglio esplorare gli spazi in cui vivo e condividerli con tutte le persone che, come me, non posso muoversi fisicamente. Oggi è fondamentale stare a casa, ma possiamo uscire con il pensiero e con l’immaginazione. Come non mai credo che la musica possa aiutarci a sentirci vicino in questi giorni difficili”. Naomi Berrill

(Visited 34 times, 1 visits today)
Tag: Ultima modifica: 25 Marzo 2020
Chiudi