Written by 17:18 Di tutto un po'

Sorrisi a Manetta – al via la raccolta fondi per il progetto Trial degli ex detenuti

Tempo di Lettura: < 1 minuto Sorrisi a Manetta – quando bei progetti nascono per l’inclusione sociale attiva per utenti con limitazioni personali delle libertà

Sorrisi a manetta

È stato avviato da alcuni mesi il progetto Trial, un percorso esperienziale tra i mestieri delle arti dedicato all’inclusione sociale attiva per utenti con limitazioni personali delle libertà voluto dalla Fondazione Sesta Città di Rifugio con l’Associazione Il Ponte Magico Onlus, la Cooperativa éCO e il sostegno della Regione Lazio. Il nome del gruppo, scelto dai partecipanti, è Sorrisi a Manetta a rappresentare le proprie origini ma anche una volontà di riscatto e di redenzione, di “crescita felice”.

L’obiettivo è quello di aprire le porte del settore artistico e delle arti visive a coloro che ne sono esclusi per poter intraprendere anche un percorso di crescita personale attraverso le molteplici espressioni dell’arte.

Sorrisi a manetta - Auto Interviste Video

Sorrisi a manetta – Auto Interviste Video

Gli ex detenuti, grazie al progetto Trial, hanno la possibilità di scrivere e comporre un brano (intitolato “Suoni, colori e colpi di cassa”, un mix di vibrazioni poetiche e liriche di vita vissuta) da produrre professionalmente e accompagnare da un videoclip per permettere a tutti di sentire la loro voce e le loro esperienze. Canzone e video (diffusi tramite web ed emittenti locali e nazionali) rimarranno anche oltre questa occasione, per dimostrare il percorso di crescita personale e lavorativa.

In questo modo, si vuole favorire il re-inserimento dei detenuti che troppo spesso devono affrontare una società che li stigmatizza e non intende davvero riaccoglierli anche dopo essere usciti dal carcere.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Tag:, , , , Ultima modifica: 12 Aprile 2021
Chiudi