Written by 14:46 Nuovi ascolti • One Comment

“Facile”, il nuovo viaggio tra le emozioni di Davide “Boosta” Dileo

Tempo di Lettura: 2 minuti Davide Boosta Dileo torna regalando un album al pubblico, Facile scritto nel difficile periodo che stiamo vivendo. Qui la nostra recensione.

Davide Boosta di Leo. Credit by: Davide D'Ambra

Il titolo del nuovo album di Davide “Boosta” Dileo (tastierista e co-fondatore dei Subsonica) è breve ma efficace, “Facile”. E’ una dichiarazione d’intenti piuttosto chiara: questo disco vuole essere la colonna sonora delle emozioni, ritornare alla musica come ponte verso i ricordi della nostra vita.

Scritto nei mesi più difficili del il nostro Paese e per tutto il mondo, “Facile” cresce nello spazio provato di Boosta, il Torino Recording Club, come una camminata tra il passato e il presente. Costruito con pianoforti, vecchi registratori ed elettronica, l’album è un racconto intimo per chi vuole prendersi un momento di pausa e ascoltare la musica e, attraverso essa, se stessi.

Davide Boosta di Leo. Credit by: Davide D'Ambra

Davide Boosta di Leo. Credit by: Davide D’Ambra

Boosta in un ritorno di emozioni

“Ho immaginato e scritto la colonna sonora del silenzio di chi ascolta questo disco”, racconta il cantautore torinese. “Un film senza immagini, nel quale ognuno è libero di usare le proprie. Perché la musica è, per definizione, uno strumento. Amplifica, allena, attutisce, protegge e cura. Se è vero che tutto ha un suono, questo è il suono del mio silenzio”.

Strumento fatto di strumenti, l’album utilizza la forma canzone ma la libera dalle convenzioni radiofoniche per poterlo adattare alle esigenze di chiunque gli si avvicini, senza compiacere chi lo deve o lo vuole diffondere. Nessun ritornello catchy, nessuna riflessione sui massimi sistemi. Boosta ci mette davanti alle nostre emozioni, nudi, senza armi per difenderci perché nulla ci sta attaccando.

Il silenzio lascia spazio alle armonie, che accompagnano un canto fatto per distendere e non caricare. Il fine ultimo di “Facile”, insomma, non è riportare la musica alla potenza delle rivoluzioni sociali del secondo Novecento, ma sottolineare l’importanza dei sentimenti che sa ripescare dalle nostre menti e dare loro voce.

Il disco, uscito il 30 ottobre, è accompagnato dal singolo “Autoritratto” e dal suo video clip, che vede la partecipazione di Valentina Marchei.

La tracklist completa dell’album:

  1. “Fiducia”
  2. “Lacrime di San Lorenzo”
  3. “Nella nebbia per mano”
  4. “Diva”
  5. “Sulle dita”
  6. “La danza delle api”
  7. “Una vecchia mappa”
  8. “Nello spazio abbracciati”
  9. “Autoritratto”
  10. “Amore per le geometrie”
  11. “Daimon”
  12. “Istruzioni per un abbandono”
(Visited 32 times, 1 visits today)
Tag:, , , , , , , Ultima modifica: 9 Novembre 2020
Chiudi