Written by 17:33 Sanremo

Conferenza stampa La rappresentante di Lista

Tempo di Lettura: 2 minuti La rappresentante di Lista è stata definita una Queer pop band e raccontano la loro esperienza al Festival di Sanremo.

la rappresentante di lista. Credit by: sentireascoltare.com

“Ci piace pensare a La rappresentante di lista come un collettivo.” Così inizia la Conferenza de La Rappresentate. Li definiscono una Queer-Pop-band, femminista, impegnata e schierata. I complimenti per la canzone e la capacità di calcare in modo naturale il palco dell’Ariston arrivano subito. E li meritano. Nonostante un’associazione cattolica stia cercando di far esibire solo in seconda serata La rappresentante di lista, i consensi per il duo camaleontico aumentano di giorno in giorno.

La diversità spaventa sempre, scardinare determinare schemi significa fatica e tempo, abbandonarsi a qualcosa che non era previsto. Mette in crisi, ma la crisi porta sempre grandi cambiamenti.

Cosi Veronica Lucchesi parla del loro ruolo di cambiamento durante il festival. Il palco di Sanremo per loro è un palco come gli altri, ma l’esposizione che si ha è pazzesca perchè i messaggi che si mandano possono diventare davvero grandi. “Vivo il timore la mattina quando mi alzo di non essere fraintesa” così afferma Oscar Wilde e La rappresentante di lista ci si rivede in pieno.

Arriva la domanda sull’Eurovision, perché il loro brano Amare è tra i più quotati. Loro si sentono pronti perchè ormai sono anni che fanno questo mestiere. Più possono andare avanti in questa magia e più loro si sentono felici.

La crudezza del teatro vuoto, con le sedie rosse vuote è un simbolo dei teatri ormai chiusi da un anno. Sanremo piò essere un inizio per la riapertura degli spazi culturali ed è quello che tutti ci auguriamo.

La canzone Amare è il colore con cui ti svegli la mattina, Pier Paolo Piccioli li veste e non solo. Li rappresenta con colori e note stilistiche che li rappresentano a pieno e questo li rende ancora più confidenti sul palco dell’Ariston.

Nel nuovo album, Mymamma c’è il percorso della crescita nell’incontro della collettività. Perchè la crescita può avvenire solo con l’incontro con l’altro. Sappiamo quanto gli album de La rappresentante di lista possano creare dei percorsi che giungono all’ultima traccia come con un finale.

In bocca al lupo!

(Visited 1 times, 1 visits today)
Ultima modifica: 5 Marzo 2021
Chiudi