Written by 20:39 Sanremo

Le pagelle dei duetti e i vincitori – Sanremo 2019

Federica Carta e Shade – Cristina D’Avena

Pensavamo che Cristina sarebbe entrata cantando i puffi invece entra sul palco di Sanremo e fa una bella performance con Federica Carta e Shade. Non male. VOTO:6

Motta – Nada

Bellissimo incrocio di voci perfettamente armonizzate, seconda strofa da brividi. Nada un gioiello, Motta è uno dei cantautori migliori sulla scena. Bravissimi. VOTO: 9

Irama – Noemi

Noemi esplode nel secondo ritornello. Emozionati e bravi. Irama perfetto nell’esecuzione, una canzone cucita per lui. Bel risultato. VOTO: 8

Patty Pravo e Briga – Giovanni Caccamo

Tanta gente sul palco, Patty arriva a canzone iniziata da gran diva. Caccamo centrato al pianoforte. È il suo habitat. VOTO: 6,5

Negrita – Enrico Ruggeri Roy Paci

Con Ruggeri e Roy Paci la canzone acquista carattere. Belli e bravi da vedere e da sentire. Collaborazione assolutamente da ripetere. VOTO: 7,5

Il Volo – Alessandro Quarta

La canzone non ci ha colpite, ma i tre ragazzi sono sempre molto precisi e teatrali. Alessandro Quarta rende il tutto più intenso. Buono il risultato finale. VOTO: 6,5

Arisa – Tony Hedley e i Kataklò

Duetto che ricorda l’atmosfera di Mamma mia (il Musical). Sarebbe una perfetta main track all’interno di un film musicato. Bel momento. VOTO: 7,5

Mahmood – Guè Pequeno 

Gue Pequeno ha riscritto una strofa. Non male, ma Mahmood è talmente carismatico su quel palco che può tenerlo serenamente da solo. VOTO: 8

Ghemon – Diodato e i Calibro 35

Al contrario degli altri duetti, qua è l’ospite ad iniziare il pezzo. Diodato fa una versione molto più melodica del brano che in questo duetto trova una veste nuova. Funzionano molto bene insieme e anche l’effetto finale convince molto. VOTO:  7

Francesco Renga – Toni Bungaro Eleonora Abbagnato Friedemann Vogel 

Un po’ di confusione sul palco: forse troppi cantanti o forse troppi ballerini. Il risultato non è molto chiaro. Eleonora Abbagnato stupenda. VOTO: 6

Ultimo – Fabrizio Moro

Tanta emozione, forse troppa.Moro è sempre se stesso anche in questa esibizione. VOTO: 8

Nek – Neri Marcorè

Canzone completamente riarrangiata. Cambia l’atmosfera. Potrebbe non essere un male. Neri Marcore molto intenso. Esperimento riuscito. VOTO: 7,5

Boomdabash – Rocco Hunt Musici Cantori di Milano

Rocco Hunt funziona e funziona bene. Svegliano il pubblico dell’Ariston che sembra essere reattivo. La dolcezza dei Musici Cantori di Milano arriva tutta. Bravi ragazzi! VOTO:7,5

The Zen Circus – Brunori Sas

Come si fa a dire qualcosa su Brunori Sas. Cantautore sopraffino con humor inglese-calabro. Anche sul palco di Sanremo porta il famosissimo movimento della testa. Anche la canzone gode della sua luce. VOTO: 6,5

Paola Turci – Beppe Fiorello

Eleganti e in sintonia. Beppe Fiorello aiuta molto l’armonizzazione soprattutto negli alti creando un effetto non male. VOTO: 6,5

Anna Tatangelo – Syria

Bello il sodalizio tutto al femminile sul palco. Non capiamo molto l’effetto finale. VOTO: 6

Ex-Otago – Jack Savoretti

Jack Savoretti verrà ufficialmente invitato ai nostri compleanni per switchare tra successi italiani e inglesi con un savoir faire da far invidia a Bocelli. Belli e bravi. Lo abbiamo già detto belli? VOTO: 7,5

Enrico Nigiotti – Paolo Jannacci Massimo Ottoni

Effetto emozionale riuscito con Paolo Jannacci al piano e Massimo Ottoni che disegna sulla sabbia accompagnato dalla  voce di Nigiotti. Poco duetto. Bravo Nigiotti. VOTO: 7

Loredana Bertè – Irene Grandi

Girl power. È proprio il caso di dirlo. Brave. VOTO: 7,5

Daniele Silvestri e Rancore- Manuel Agnelli

L’uscita di Manuel Agnelli è un po’ stile Jesus Christ Super Star del rock. Hanno creato un Unione di 3 generi che ben si fonde. Interessanti. VOTO: 6,5

Einar – Biondo Sergio Silvestri

I tre insieme funzionano e ne acquista soprattutto la canzone.  C’e affetto tra i ragazzi ed arriva la loro complicità fin qui. Bella performance. VOTO:7

Simone Cristicchi – Ermal Meta

Ermal è una sicurezza. La canzone di Cristicchi una poesia. Dobbiamo aggiungere altro? VOTO: 8,5

Nino d’Angelo e Livio Cori – Sottotono

Ok, non l’abbiamo capita dall’inizio questa canzone. Purtroppo confermiamo il giudizio anche questa sera. VOTO6

Achille Lauro – Morgan

Morgan trasforma Rolls Royce in una Hit punk rock che spacca. Sarebbe stato intelligente presentarsi insieme. Si completano a vicenda. Forse uno dei duetti più riusciti. VOTO: 8,5

VINCITORI: MOTTA E NADA

NON POTEVAMO ESSERE PIÙ FELICI!

3D82F2C5-5E34-42FE-81E1-C3B0E1792DC5

 

 

 

 

(Visited 47 times, 1 visits today)
Tag: Ultima modifica: 10 Luglio 2019
Chiudi