Written by 15:12 Sanremo • One Comment

Sanremo 2021: indiscrezioni e voci sulla settantunesima edizione del festival

Tempo di Lettura: 2 minuti Dai 26 big in gara alle novità della prossima edizione si continua a parlare di Sanremo 2021. Come si realizzerà il Festival?

Sanremo 2021 - credit by: www.pistolino.it

E’ Dicembre e si parla di Sanremo 2021. Era una serata di un sabato quasi invernale quella di ieri. Credevamo che nulla ci avrebbe scomposti, finché su Twitter non è uscita una notizia che potremmo riassumere con due parole: orrore dilettevole. A quanto pare, i cantanti in gara nella categoria Big al Festival di Sanremo cambiano di numero. In meno? Chiaramente no. In più? Sì, arrivando così ad un totale di 26 artisti. La notizia è stata confermata oggi in conferenza stampa.

I nomi che circolano in giro da qualche giorno sono diversi e tutti non ufficiali, ma alcuni danno per certi degli habitué dell’Ariston: da Achille Lauro (che raggiungerebbe la sua terza partecipazione consecutiva) forse in coppia con la sua nuova musa Annalisa (anche lei già protagonista della kermesse svariate volte) a Francesco Renga – che, magari, per l’occasione si risparmierà dallo sbandierare affermazioni travisate circa ricerche scientifiche alle due di notte – passando per Ermal Meta e Ghemon. Pare sempre che tra le novità potrebbero esserci Tommaso Paradiso, Fedez, Fulminacci con Matteo Morbici e i Måneskin. Si parla anche di Rita Pavone, tornata a febbraio dopo una pausa dal festival di 48 anni, che sarebbe pronta a ritentare la scalata verso il podio con la sua consueta grinta.

Chiunque sia stato scelto dal direttore artistico Amadeus – e lo scopriremo soltanto il 17 dicembre, insieme ai nomi di AmaSanremo per la categoria Nuove proposte – deve sapere che molto probabilmente dovrà condividere gli angusti spazi del backstage dell’Ariston con altri 25 artisti (ammettendo che si tratti solo di singoli cantanti, nel caso dei gruppi il totale aumenta), probabilmente esibirsi tardissimo davanti ad un pubblico a casa che apprezzerà più per inerzia che per convinzione.

Sanremo 2021 e la musica al centro

Insomma, se così davvero fosse, ci auguriamo almeno che la gara abbia davvero importanza, che la musica davvero sia al centro. Pochi siparietti, pochi sketch, dritti al punto: non prendeteci per sfinimento, perché noi la diretta dalle 20:30 alle X di notte successive la seguiamo anche, ma non assicuriamo lucidità. Per non parlare poi della finale, che di solito rischia di sfiorare l’ora di collegamento con il tg del mattino e che, se davvero la voce che circola da ieri fosse vera, arriverebbe davvero all’alba. Come nel 1988, insomma, ma con Pippo Baudo a casa propria.

Ovviamente bisogna prendere queste parole come supposizioni, soltanto il tempo saprà dirci cosa ci aspetta in quella settimana di marzo che aspettiamo con trepidazione crescente. Non deludeteci, ma soprattutto: non costringeteci a infierire ulteriormente sul nostro ritmo sonno-veglia. Grazie.

(Visited 28 times, 1 visits today)
Tag:, , Ultima modifica: 15 Dicembre 2020
Chiudi