Written by 13:00 Sanremo • One Comment

Terza puntata di Amasanremo: un’altra tappa verso Sanremo 2021

Tempo di Lettura: 2 minuti Terza puntata di Amasanremo, continua la corsa per la conquista dell’Ariston. Gaudiano e a I Desideri passano il turno e volano in finale.

Terza Puntata AmaSanremo- Credit by:dituttounpop.it

Il terza puntata di AmaSanremo ha decretato i suoi due vincitori, pronti per il palco dell’Ariston. La serata si è svolta con molta velocità, dovuta soprattutto al dilungarsi troppo nei giudizi da parte di Luca Barbarossa e Piero Pelù. Amadeus, aiutato da Riccardo Rossi ed Ema Stokholma, ci ha presentato i quattro giovani nomi in gara pronti per far ascoltare i propri brani al pubblico. L’ospite era Malika Ayane, che ci ha allietato la puntata con “Come foglie” e “Adesso e qui (nostalgico presente)”.

Primo ad esibirsi, primo per il televoto e la giuria musicale è stato Gaudiano. La sua “Io vedo te”, dedicata a suo padre, ha conquistato la giuria con 37 voti totali: 9 da Morgan e Luca Barbarossa, 8 da Beatrice Venezi e 10 da Piero Pelù. un bel brano, con un’arrangiamento caratterizzato da un violino che ha ricordato le atmosfere celtiche.

Unica ragazza del gruppo, Sissy ha portato “Per farti paura” che ha portato a casa 38 punti totali dalla giuria nello Studio B di Via Asiago. Tris di 10 per Beatrice Venezi, Piero Pelù e Morgan, 8 da parte di Luca Barbarossa. Un brano a metà fra il rap e il cantato, in pieno stile urban, inizialmente secondo in classifica e poi sceso al terzo con il televoto. Purtroppo Sissy non è riuscita a passare in finale.

Terza puntata di Amasanremo e iniziano le polemiche

Il più grande punto interrogativo sono stati I Desideri con “Lo stesso cielo”, non tanto per le origini neomelodiche (qui trasformate in un urban pop dalle venature un po’ trap) ma per tutto il resto. Un testo – scritto da Tony Maiello – contro i leoni da tastiera pieno di retorica e banalità, cantato dai due fratelli che, come ha giustamente fatto notare Morgan, non hanno nemmeno armonizzato insieme sul palco lasciando l’onore e l’onore al vocoder e ad autotune. Ci ha stupiti molto vederli al secondo posto, salvati dal televoto e perciò di diritto in finale. Con tutto il rispetto, sia chiaro. Luca Barbarossa ha dimostrato, comunque, di averli apprezzati con i suoi 8 punti, Piero e Morgan con un 7 un po’ in imbarazzo e Beatrice Venezi ha dato loro 6 punti.

Eccoci a Murphy, già collaboratore di Achille Lauro. Con “Rompo l’equilibrio” ha convinto la giuria ma non il pubblico a casa, che lo ha fatto scendere dal terzo al quarto posto e anche lui non ha superato queste selezioni. Morgan e Piero lo hanno premiato con 9 punti, Beatrice Venezi con 8 e Luca Barbarossa con 7. In tutta onestà, il brano non ci ha convinti molto, monòtono e monotòno.

In attesa del quarto appuntamento, rinnoviamo i complimenti a Gaudiano e a I Desideri per essere arrivati in finale.

(Visited 21 times, 1 visits today)
Tag:, , , Ultima modifica: 13 Novembre 2020
Chiudi