Written by 15:20 Sanremo • One Comment

Una chiacchierata con i finalisti di Sanremo giovani: qui tutte le novità

Tempo di Lettura: 2 minuti Qui le novità su Sanremo e i finalisti della categoria giovani. Chi si aggiudicherà il titolo quest’anno? Cliccate qui per conoscerli meglio

Novità Sanremo - Credit by: www.spettacolo.eu

Tutte le novità di Sanremo tra la puntata di ieri e la conferenza di oggi sono state svelate. Oggi abbiamo conosciuto meglio i finalisti di Sanremo Giovani  in una conferenza che sembra più una chiacchierata tra amici.

Il primo a presentarsi è Gaudiano che, nonostante la sua freschezza, si vede da subito essere molto focalizzato sull’obiettivo: far conoscere la sua musica.
Prima di Sanremo giovani fa uscire il suo album anche su supporto fisico “per dare vita alla musica” e continua a produrre nuovi brani. Ma la svolta è senza dubbio Sanremo Giovani che lo porta all’Ariston dopo una lunga selezione.
Gaudiano si mostra posato e felice nonostante il periodo con il covid che, come lui stesso afferma, non ha comunque bloccato il suo percorso per un 2020 sicuramente pieno di soddisfazioni.
Il suo preferito tra i giovani? Wrongonyou, Forecast per la forza del brano e Davide Shorty definito vero fuoriclasse.

I secondi finalisti a presentarsi sono i Dellai. I due gemelli da Economia e Architettura direttamente sul palco di Sanremo con un sogno nel cassetto: Sanremo Giovani. E la costanza li ha premiati, i due ragazzi hanno molti consensi e sicuramente il percorso per arrivare all’Ariston li ha formati ancora di più. La fortuna di essere gemelli gli regala un’empatia che traspare in un’unione tra i due molto forte. Nonostante avessero pronto un piano B, non hanno mai mollato la musica che li accompagna dai tempi del liceo. Siamo molto curiosi di vedere le loro prestazioni sul palco dell’Ariston.

Le novità di Sanremo Giovani

E’ il turno di Wrongonyou e la sua solarità è contagiosa per tutti. Si vede sul viso la voglia di fare questa esperienza al 100% e non risparmiarsi neanche un minuto. Già autore per la Waner Chapell Music, conosce la musica in tutte le sue vie: come cantante, come autore e come musicista. Racconta del suo ruolo di autore e in generale quanto in Italia si stia riscoprendo questo mestiere che ha dato vita per anni ai migliori brani della musica Italiana. Una tradizione che non va persa. Sicuramente Wrongonyou è tra i favoriti di questa competizione, non stupisce vista la sua già attiva carriera musicale. Ma la sua umiltà è ciò che maggiormente colpisce poiché lui stesso afferma che partecipare a Sanremo è davvero un sogno che si realizza. E noi gli auguriamo il meglio.

L’ultimo che incontriamo è Davide Shorty, che già abbiamo conosciuto e molto apprezzato ad X-Factor (anno d’oro che vide vincitore Gio Sada). Si parte parlando di meditazione, un percorso che ha iniziato Davide Shorty e che dovremmo abbracciare tutti, anche solo per sopravvivere agli orari proibitivi a cui farà finire il Festival Amadeus! La maturità di Davide balza subito agli occhi, non è difficile capire che la gavetta e la sua già forte carriera artistica hanno creato un animale da palcoscenico che riesce a reggere la tensione che Sanremo riesce a generare. Da solo si definisce un perfezionista, ma l’obiettivo principale adesso è godersi il momento ora che il palco dell’Ariston “è stato conquistato”

In bocca al lupo a tutti i ragazzi!

 

 

(Visited 12 times, 1 visits today)
Ultima modifica: 18 Dicembre 2020
Chiudi