Scritto da Benedetta Liguori e Arianna Giuliani

Con Sanremo Giovani alle porte, ecco le nostre pagelle sui 24 brani in gara.

  In bocca al lupo ai ragazzi e che sia per tutti una splendida esperienza.

Federica Abate – Finalmente: Conosciamo Federica per le innumerevoli canzoni che ha donato ai maggiori esponenti della musica italiana. Adesso sta concentrando il suo percorso non più solo sull’autorato, e si presenta a Sanremo con una canzone ben scritta,con un bellissimo messaggio( guardate il videoclip se non lo avete ancora fatto) all’interno e una melodia che rimane facilmente in testa. 9

Federico Angelucci – L’uomo che verrà: Rientrato in gara dopo l’esclusione di Laura Ciriaco, Federico porta a Sanremo un brano particolare con un testo profondo e un sound piacevole. 6,5

Pier Francesco Cordio – La nostra vita : Pier non tradisce le nostre aspettative, canzone dolce e intensa, testo impeccabile e arrangiamento stupendo. 9

Symo – Paura di Amare: Canzone molto romantica, arrangiamento particolare. 6,5

Diego Conti Tre gradi: La fotografia di una vicenda alla quale Diego è molto legato, e ascoltando la canzone, come un film davanti agli occhi appare lucido il ricordo dell’artista. Testo e melodia oltre la sufficenza, uno dei pezzi più travolgenti. 9

Ros – Incendio: Arrangiamento tra il rock e il punk, ritornello molto orecchiabile e risultato innovativo. Unico punto, che può essere a favore o sfavore, dipende da molte cose, è poco Sanremese. 6 +

Wepro – Stop/Replay: Al primo ascolto risulta gradevole, ma è probabile che ascoltandola più volte potrebbe annoiare, a causa dell’atteggiamento e il testo molto semplice. Il risultato è comunque molto piacevole. 6,5

Andrea Biagioni – Alba piena: Molto dolce, delicata e romantica. Attenzione alla ripetività del testo e dell musica. Canzone intima, 6,5

Cannella – Nei miei ricordi: Dolce, malinconica e Sanremese al punto giusto. Forse fin’ora è quella che ci ha sorprese di più, 8,5

Deschema – Cristallo: Un inno a non mollare, “io non lascerò che tu getti via il meglio di te” la voglia di proteggere una persona alla quale si tiene, con una melodia inizialmente calma ma cjhe poi rimanda molto al testo “agitandosi” insieme alle parole. 7

Francesca Miola: Amarsi non serve: voce e canzone particolari, ma dopo poco l’attenzione dell’ascoltatore si perde. 6

EinarCentomila volte: canzone romantica in perfetta linea con la voce di Einar, ragazzo arrivato secondo all’ultima edizione di Amici. Il ragazzo comunque non stupisce. 6,5

Mescalinachiamami amore adesso: una band dai suoni potenti, il front -man ha una voce e una personalità spiccate e importanti. Canzone da ascoltare bene. 6,5

Fosco 17- Dicembre: purtroppo la voce del ragazzo non riesce a raggiungere i bassi che la canzone invece richiede. Il brano risulta un po banale soprattutto dal punto di vista testuale. 6-

La Zero- Nina è brava: brano particolare con un messaggio difficile e importante da portare sul palco dell’Ariston. Bella personalità quella della Zero accompagnata da una voce delicata e forte allo stesso tempo. Brano da ascoltare e comprendere fino in fondo. 7,5

Mahmood – Gioventù bruciata:

Un sound ritmato con un testo interessante e un’ritornello molto orecchiabile. 7,5

Sisma – Slow motion: Brano che spiazza e stupisce ( in particolare lo special molto particolare e inaspettato). 7

Nyvinne – Io ti penso: Quello che colpisce maggiormente è il suo timbro, leggermente sabbiato e intenso. La canzone ha un’arrangiamento molto romantico, in cuffia rende moltissimo. 8,5

Le oreLa mia felpa è come me: Dal sapore indipendente, è una delle canzoni che canticchiamo più frequentemente, inoltre apprezziamo molto l’idea benefica che hanno affiancato al brano, lanciando l’hashtag #donalafelpa e creando un videogame molto simpatico. 9

Fedrix and Flaw – L’impresa: Bello vedere due fratelli suonare insieme. “La musica ci ha legati ancor di più “ dicono a Ecco Sanremo Giovani. Il bene che si vogliono questi due ragazzi si percepisce anche nel pezzo, e il loro intreccio di voci è come una carezza sul cuore. 7

Giulia Mutti – Almeno tre: Bella voce, limpida e pulita, pezzo energico, ritmato e con un testo molto bello. 8

Saita – Niwrad: Una voce molto modulata che si sposa bene con il ritmo della canzone che richiama anche un po’ il jazz. 6

La rua – Alla mia età si vola: Conosciamo e apprezziamo questa band da tempo ormai. Amiamo il sound che li contraddistingue e che portano con fierezza anche in questo pezzo, dove la musica prende piede e quasi prevalica il testo, potrebbe diventare un vero e proprio tormentone. 7,5

Marte Marasco – Nella mia testa: La voce acuta e limpida è la prima cosa che abbiamo notato. Sembrerebbe una cazone allegra e spensierata, ma all’interno nasconde degli spunti di riflessione. 8 Per la grande originalità.

Annunci

Rispondi