Written by 15:14 Quel che passa in tv

Elisa di Rivombrosa: bozze di una nuova sceneggiatura sul tavolo di Mediaset

Elisa di Rivombrosa - Credit by: bing.com

Elisa di Rivombrosa è stata una delle serie di maggior successo della Mediaset, in onda nel 2003 e ha registrato degli incassi record con cifre molto alte come 12 milioni di telespettatori registrati quasi in ogni puntata. La storia del Conte Ristori e della serva Elisa Scalzi ancora oggi è molto seguita e amata come hanno confermato le repliche andate in onda questa estate su canale 5. Dato il grande successo e affetto dimostrato dal pubblico verso questa serie ancora oggi, la Mediaset sta valutando di produrre una nuova serie e voci di corridoio affermano che ci sono nuove bozze di sceneggiatura che riguarderebbero uno spin off della serie. Ricordiamo gli attori Alessandro Preziosi nel ruolo del Conte Ristori e Vittoria Puccini nei panni della protagonista Elisa Scalzi che hanno fatto sognare intere generazioni di fan che si sono sempre più affezionati alla loro storia d’amore sul piccolo schermo.

Le varie stagioni di Elisa

Ricordiamo che dopo la prima stagione di Elisa di Rivombrosa nel 2003, troviamo la seconda serie nel 2005, mentre nel 2007 è andata in onda La figlia di Elisa con protagonisti Sarah Felberbaum e Giulio Berruti. La prima stagione è stata diretta da Cinzia Th Torrini, la seconda inizialmente dalla Torrini e in seguito da Stefano Alleva, mentre l’ultima solo da Alleva. La storia racconta del Conte Fabrizio Ristori, che dopo anni in servizio come soldato, ritorna a Rivombrosa, sua terra natia e qui ritrova tutta la sua famiglia, compresa sua madre molto malata. Fabrizio incontrerà subito Elisa e dal loro primo incontro, tra i due scatta subito qualcosa e l’atmosfera si fa improvvisamente dolce e romantica. L’ostacolo principale è però la condizione sociale che ricoprono i due protagonisti, uno è un Conte, un nobile, mentre la ragazza è una serva che seppur istruita e anche se sa leggere e scrivere, rimane comunque una donna senza un titolo nobiliare. I due si innamoreranno presto e mentre Fabrizio tenta inizialmente in tutti i modi di trovare un modo per stare vicino alla serva, Elisa sembra mettere al dì sopra di tutto la sua dignità di donna. Fabrizio ed Elisa superati i primi dubbi, escono allo scoperto e faranno di tutto per far sì che il loro amore possa essere vissuto alla luce del sole senza nessun segreto. Intrighi di corte, tradimenti, segreti e sotterfugi non mancheranno di certo a dare alla vicenda quel pizzico di pepe in più che farà da contorno ad una storia romantica e sognante allo stesso tempo.

Elisa di Rivombrosa come fenomeno culturale e sociale

Elisa di Rivombrosa è stata un vero e proprio fenomeno oltreché televisivo e mediatico, anche culturale perché ha mosso la curiosità, l’interesse e l’affetto di milioni di persone che sempre di più hanno iniziato a seguirla con passione. Dal 2003 infatti sono stati organizzati molti tour in Piemonte nelle zone caratteristiche dove Elisa è stata girata cosicché le persone hanno potuto davvero toccare e ammirare quei luoghi che tanto hanno fatto sognare tutti. Elisa nel giro di poco tempo è diventata così un luogo di evasione dalla realtà, un luogo dove poter sognare a occhi aperti e poter fantasticare sulla bellezza della vita e sull’amore e dal 2003 ad oggi questa necessità di sognare storie come quelle del Conte Ristori e di Elisa Scalzi sembra ancora far parte di tante persone e quindi perché non progettare davvero una nuova serie di Elisa che ci tenga incollati allo schermo con gli occhi sognanti tutti quanti?? Certamente sarebbe molto bello tornare in quei luoghi e in quell’atmosfera che tanto abbiamo amato e sognato. L’ultima decisione ora spetta solo alla Mediaset.

Elisa di Rivombrosa 1 stagione, credit by: Bing.com

Elisa di Rivombrosa

Elisa di Rivombrosa 2 stagione: credit by Bing.com

La figlia di Elisa

La figlia di Elisa, Ritorno a Rivombrosa. Credit by: Bing. com

Ti è piaciuto questo articolo? Allora leggi anche qui

 

 

(Visited 126 times, 1 visits today)
Tag:, , Ultima modifica: 21 Settembre 2020
Chiudi