Written by 1:02 Serie tv

La potenza della serie tv L’amica geniale

Tempo di Lettura: 6 minuti La serie tv L’amica geniale torna con il secondo libro di Elena Ferrante: Storia del nuovo cognome. In anteprima in tutte le sale il 27, 28 e 29 gennaio.

Serie tv L'amica Geniale. Credit By: Eduardo Castaldo

Un evento come la presentazione della serie tv L’amica geniale – Storia del nuovo cognome, può generare essenzialmente due tipologie di reazione: viverla come un qualcosa di totalmente estraneo o essere presi da una smaniosa e insensata voglia di comprendere uno dei fenomeni letterari del nostro secolo. Noi ci rispecchiamo decisamente nella seconda.

I numeri della serie tv evento L’amica geniale

Prima di poter entrare nel vivo della nuova stagione de L’amica geniale, è doverose riportare qualche numero. Elena Ferrante, scrittrice della saga, è considerata una delle 100 donne più influenti nel 2016 dal settimanale Times. E questo nonostante l’anonimato della scrittrice che ha deciso di firmarsi con uno pseudonimo (ancora è ignota la sua vera identità). Ma questo è solo l’inizio: gli ascolti per la prima serie de L’amica geniale si aggirano intorno ai 7 milioni per puntata e questo è da considerare un grande successo per una fiction non di facile interpretazione.

Attori, comparse e costumi della serie tv evento L’amica geniale

Con 125 attori, migliaia di comparse (circa 8500 maggiorenni e 860 minorenni) e  circa 2000 costumi tra realizzazioni artigianali e di repertorio, a livello di costi di produzione i numeri sono davvero da capogiro. Come sottolineato durante la conferenza stampa, il costo de L’amica geniale, Storia del nuovo cognome si aggira sopra ai 40 milioni di euro. (Avete già letto il nostro articolo sulla fiction Rai La Guerra è finita? Qui il link)

Qual è la forza della serie televisiva L’amica Geniale?

Arrivati a questo punto, è impossibile non arrivare alla presentazione con un’unica domanda nella testa: qual è la forza predominante de L’amica Geniale? La conclusione a cui siamo arrivate è del tutto sorprendete e assolutamente non scontata. Entrando nella sede Rai di Viale Mazzini immediatamente ci si ritrovava immersi in quella che è la scenografia di alcuni frammenti del secondo libro de L’amica geniale e non si può dire che l’impatto non sia stato forte.

All’interno del set della serie tv L’amica Geniale

Entrare nella vita di Lila e Lenù a gamba tesa è stato quasi violentare un ambiente che non è il nostro, ma che è stato creato e custodito gelosamente dalle due protagoniste del libro. Ogni elemento della scenografia sembra respirare l’anima delle due giovani protagoniste. La loro personalità, la loro sofferenza e tutta la loro anima si poggia sulle scarpe realizzate dalla famiglia di Lila, nei libri di Lenù, nei vestiti di Lila e nell’intensità dei loro sguardi nelle loro foto.

Serie L'amica geniale Credit by: Hai sentito che musica

Serie tv L’amica geniale Credit by: Hai sentito che musica

Serie L'amica geniale Credit by: Hai sentito che musica

Serie tv L’amica geniale Credit by: Hai sentito che musica

 

 

 

 

 

 

 

 

Si scorre nella vita delle ragazze entrando nel vivo di due esistenze parallele e in contrasto fino ad arrivare alla chiave. Li ci si ferma e forse si inizia ad afferrare la magia. Una foto di Lila in abito da sposa. Vicino, la stessa foto frammentata con pagine di giornale. Sembra quasi uno specchio di giornale rotto dal quale fuoriesce l’immagine di Lila sposa. In realtà è Lila ad essere rotta. Come la società vede Lila, come Lila vede se stessa.

Serie L'amica geniale- Credit by: Hai sentito che musica

Serie tv L’amica geniale- Credit by: Hai sentito che musica

Serie L'amica geniale- Credit by: Hai sentito che musica

Serie tv L’amica geniale- Credit by: Hai sentito che musica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui si sprigiona il suo dramma. Il dramma di una fiamma che non può essere domata ma che è repressa da lei stessa e dalla società che l’ha piegata senza mai domarla. Il quadro inizia a farsi più chiaro. Il tunnel nero che Lila rappresenta è quasi spaventoso. Dall’altra parte troviamo Lenù, dentro e fuori dal Rione. Emancipata e costretta allo stesso tempo. Lenù è la rappresentazione di un ossimoro, di un essere dentro pur rimanendo fuori. Il legame tra le due è come una catena di acciaio che ruota intorno al collo di entrambe.

Il potere della serie tv L’amica Geniale: Un legame mai trattato prima

La forza stupefacente della serie tv L’amica geniale è, in definitiva, il legame tra le due protagoniste. La cattiveria cruda e lacerante di Lila, costantemente in contrasto con la sua migliore amica-nemica Lenu, è dovuta a ciò che lei rappresenta. Lenù le riflette costantemente la persona che sarebbe voluta essere e che non è mai potuta essere a causa della sua famiglia e per delle scelte sbagliate che lei stessa ha preso. La smania di rivalsa di Lila passa infatti per l’affermazione sociale e una ricchezza materiale che solo un marito ricco poteva darle: baratta tutto per questo ritrovandosi ingabbiata in una prigione che lei stessa si è costruita e dalla quale non sa come uscire. Il suo veleno per l’amica è il veleno per se stessa. Per quella lei a cui ha negato la possibilità di essere felice. Come sottolinea anche il regista Saverio Costanzo durante la conferenza stampa, loro sono amiche cattive. Il veleno e l’amore  sono protagonisti di un’amicizia che nasce e cresce all’interno di una realtà viziata.

Chi è L’amica geniale?

L’amica geniale è la rappresentazione di una per l’altra. Come un quadro che si riflette allo specchio, Lila e Lenù sono due immagini diverse della stessa medaglia: non c’è un’amica geniale ma entrambe lo sono.

Serie L'amica geniale- Credit by: Eduardo Castaldo

Serie L’amica geniale- Credit by: Eduardo Castaldo

Sono geniali l’una per l’altra, i margini di una sono inesorabilmente all’interno dell’altra fino a perdersi. Probabilmente sono un’unica persona geniale che prende forma capitolo dopo capitolo, parola dopo parola, immagine dopo immagine. Il loro rapporto al limite del fastidio è un fuoco che divampa in un’Italia che sta evidentemente cambiando, ma in modo troppo lento. Siamo negli anni ’60, il momento delle grandi possibilità, se  da un lato le donne iniziano a scalpitare per avere un loro ruolo, gli uomini non comprendono e rimangono indietro, ancorati a una vita che non esiste più. Da qui l’attrito verso due mondi che si scontrano senza capirsi, che si combattono senza capire il motivo.

La serie tv L’amica geniale è uno dei migliori prodotti Rai

Inutile sottolineare come la serie televisiva L’amica geniale sia non solo ambiziosa, ma abbia la precisa volontà di portare sul piccolo schermo un prodotto di qualità. Con una produzione Fandango, The Apartment e Wildside, parte di Fremantle, In collaborazione con Rai Fiction  e  HBO Entertainment e in co-produzione con Mowe e Umedia, la fiction L’amica geniale gode di una struttura solida confermata dalla volontà di dare ancor più tridimensionalità ad una serie di per sé già interessante: la regia della quarta e quinta puntata è affidata ad Alice Rohrwaher regista e sceneggiatrice italiana vincitrice al Festival di Cannes 2018 come Miglior Sceneggiatura per Lazzaro Felice. L’obiettivo è quello di dare uno sguardo nuovo agli episodi che narreranno la vacanza delle ragazze ad Ischia, episodi che sono scollegati dalla solita cornice del rione e di Napoli, carichi di una nuova spinta vitale per le due protagoniste e le loro vite. 

Chi sono Lina e Lenù?

Lila e Lenù non sono solo personaggi di un libro e di una serie, ma sono anime, anime che entrano nelle nostre case per raccontarci una storia, la loro. Prendono entrambe vita magistralmente tramite l’interpretazione delle due giovani attrici Margherita Mazzucco e Gaia Girace, attrici meravigliose e Due piccoli tesori da proteggere. E’ doveroso quindi concludere con una domanda posta proprio durante la conferenza Stampa della serie: Quante Amiche Geniali devono volerci per sovvertire la visione della donna che sta “un passo indietro”? La risposta la lasciamo a voi. (foto delle ragazze)

Serie tv L'amica Geniale. Credit By: Hai sentito che musica

Serie tv L’amica Geniale. Credit By: Hai sentito che musica

La serie televisiva L’amica geniale verrà trasmessa su Rai1 e Raiplay da lunedì 10 febbraio alle 21:25. Per tutti i fan della quadrilogia de L’amica geniale, sarà possibile vedere in anteprima i primi due episodi di Storia del nuovo cognome nelle sale italiane il 27, 28 e 29 gennaio (Qui la lista delle sale che aderiscono all’iniziativa divise per regione).

 

 

 

 

(Visited 88 times, 1 visits today)
Tag:, , , , Ultima modifica: 27 Gennaio 2020
Chiudi