Written by 15:20 X FACTOR

X Factor 2020 perchè a vincere è la musica

Tempo di Lettura: 2 minuti In un anno turbolento per la musica X Factor 2020 con i nuovi giudici sembra centrare l’obiettivo e a vincere è l’intrattenimento.

GIUDICI X FACTOR 2020 Credit by:static.sky.it

E’ ancora presto per fare bilanci e dare giudizi, ma senza dubbio si può affermare che quest’anno X-factor è iniziato con il botto.

Toccante l’intro del programma. Alessandro Cattelan racconta in qualche minuto un anno che ci ha condotti ad un distanziamento sociale che ha ferito e continua a ferire tutti noi. Le immagini della finale di X Factor 2019 sembrano venire da un mondo antico in cui lo stringersi tutti insieme sembrava essere scontato e normale. Impossibile trattenere una lacrime.

I quattro giudici seduti al tavolo di uno dei talent più seguito in Italia insieme sembrano funzionare. Se infatti da un lato troviamo l’austerità di Manuel Agnelli dall’altro un colorato Mika riesce a dipingere un’atmosfera difficile da gestire senza il pubblico.

E qui arriva forse il primo tasto dolente. In questi mesi in cui con tanta fatica la musica ha provato a ricominciare si è evidenziato quanto il protagonista di un concerto sia il pubblico. Anche la migliore band del mondo perde molto senza l’emozione dello spettatore.

Molti sono stati in questi mesi gli esperimenti che hanno provato a portare sullo schermo la magia dei concerti, solo per citare l’ultimo il Power Hits estate. Tentativi a nostro avviso non del tutto ben riusciti visto che in nessun modo si è riusciti a colmare il vuoto del pubblico. Anche in questo caso i dubbi delle audizioni a porte chiuse erano forti e si pensava potesse essere un altro buco nell’acqua come altri in questo periodo.

Ma non è stato così.

X Factor 2020 è riuscito a fare dimenticare o comunque a diminuire la grande assenza del pubblico che è a tutti gli effetti il quinto giudice e il vero protagonista del programma TV. E questo c’è da dirlo è sicuramente grazie ai giudici che con tempi televisivi veloci e scenette più o meno preparate sono riusciti a dare carattere alla trasmissione.

Il quartetto sembra ben assortito come un’insalata greca in cui non manca nessun ingrediente.

Poco c’è da dire su Manuel Agnelli che, a parte una pausa di un anno, assolve benissimo il ruolo di giudice ormai da qualche edizione. La vera scoperta sono senza dubbio Emma ed Hell Raton.

Hell Raton stupisce per la competenza, la serietà e l’occhio attento al mercato discografico di cui lui fa parte. E la sua attitudine si sente tutta ed è davvero un valore aggiunto per un’edizione che meritava un produttore del genere.

Emma è semplicemente un talento. La sua genuinità, il suo stare in tv e la sua totale assenza di filtri regala alla trasmissione un tocco di luce che mancava da tanto tempo. Più passa il tempo e più è palese come Emma Marrone sia un’artista a 360 gradi. La sua apparizione nel film di Muccino ne è una conferma. E’ bello vedere donne del genere essere protagoniste.

Anche per quel che riguarda Mika non possiamo dire di essere stupide della sua padronanza nell’essere giudice. Eclettico, intelligente, colorato e mai banale ritrovare Michael Holbrook Penniman in tv è sempre stupefacente. Sarebbe bello se tutti per un attimo riuscissero a vedere il mondo tramite l’entusiasmo e lo stupore che traspare dai suoi occhi. Sarebbe senza dubbio un mondo migliore.

Non ci resta dunque che aspettare per capire quali aspiranti artisti riusciranno ad arrivare ai live di questa speciale edizione di X Factor 2020. Noi abbiamo già qualche voce che ci ha toccato il cuore.

 

(Visited 40 times, 1 visits today)
Ultima modifica: 18 Settembre 2020
Chiudi